14 Dicembre 2019
news

Assalto al trono: Playled Canosa attesa dalla capolista Chaminade

22-11-2019 19:44 - Stagione 2019/2020
Dopo il turno di riposo previsto dal calendario, la Playled Canosa torna in campo per l'ottava giornata di
campionato. E il rientro non sarà certamente dei più soft, visto che ad attendere la squadra di mister
D'Ambrosio c'è lo Chaminade Campobasso, vera e propria outsider del girone e prima in classifica, con 3
punti in più del Futsal Capurso, secondo, e 4 in più proprio del Canosa, che però ha disputato una partita in
meno.
Entrambe reduci dalle vittorie con il Molfetta, di due settimane fa per i pugliesi e di settimana scorsa per i
molisani, le squadre daranno vita a un confronto che potrebbe risultare lo snodo fondamentale della
stagione, poiché contemporaneamente si sfideranno la seconda e la quarta in classifica. Le varie
combinazioni di possibili risultati aprono a molteplici scenari: le vittorie di Campobasso e Capurso
aprirebbero al primo solco importante tra la seconda e la quarta, mentre se dovesse verificarsi il riscatto del
Molfetta, ci potrebbe essere il primo allungo del Campobasso, a +6 sulla seconda.
Lo scenario migliore per il Canosa si verificherebbe in caso di vittoria e con la contemporanea sconfitta del
Molfetta, con lo scontro tra Playled e Capurso alla prossima che potrebbe decretare il sorpasso in vetta alla
classifica.
Congetture queste che rimangono nell'aleatorio campo matematico. Lo Chaminade è infatti ancora
imbattuto in campionato, ha violato il difficile palazzetto di Molfetta negli ultimi secondi di partita e
possiede giocatori di gran caratura internazionale, come il portiere tedesco Wiegels, 25enne berlinese, con
una Coppa di Germania in bacheca, non per nulla la sua squadra è quella che ha concesso meno gol agli
avversari.
Si troverà contro però il miglior attacco del torneo, una macchina da gol che ha dimostrato di poter segnare
in qualsiasi momento, con il terzo miglior marcatore del campionato, il capitano Jose David.
Sarà quindi un match da giocarsi sui dettagli tra due squadre profondamente diverse ma con il medesimo
obiettivo: la vittoria. E per questo non può essere considerata una partita come le altre.
Ufficio stampa – Emanuele Palumbo


Fonte: Ufficio Stampa

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]